Mino Washi – Carta Giapponese 


La carta fabbricata in Giappone è la carta utilizzata per le operazioni di restauro dei documenti antichi. La ragione di questa scelta è dovuta alle sue caratteristiche tecniche che garantiscono nel tempo durabilità e stabilità. E’ una carta fatta a mano, costituita da fibre vegetali (solitamente Kouzo, mitsumata, gampi), lunghe e atte a fornire una migliore resistenza meccanica. E’ inoltre una carta non acida, priva di ferro e rame, esente da lignina, non collata, con Ph neutro e buona riserva alcalina. Viene prodotta in diverse grammature.
Nel restauro è scelta in base allo spessore della carta originale antica e al tipo di intervento o di metodologia da applicare. Per le operazioni di rinforzo o velatura la carta giapponese, detta velo, è estremamente sottile, resistente e trasparente per non alterare la leggibilità del testo.

A questo riguardo, mi piace condividere questo video come testimonianza di una antica arte e sapienza millenaria.

Share

Lascia una risposta